Cellulite?? facciamo chiarezza!!

Cos’è la cellulite e come si forma?

La cellulite, come dice il nome, è un’infiammazione cellulare che si sviluppa a livello dermico ed ipodermico. Inizia con un problema di circolazione superficiale periferica, dove i micro vasi sanguigni venosi e linfatici non riescono più a riassorbire scorie e anidride carbonica che le cellule rigettano nella sostanza fondamentale o liquido interstiziale.

Come funziona la circolazione sanguigna ?

sangue arterioso e venoso

La grande circolazione, tramite il sangue arterioso, ha la funzione di apportare ossigeno e nutrimenti ai diversi organi/apparati del corpo umano. Tramite la diramazione delle arterie, che diventano arteriole e successivamente  capillari arteriosi, apportano a livello interstiziale ossigeno e nutrienti che verranno poi assorbiti dalle cellule per la loro azione anabolica. (azione di assorbimento delle sostanze nutritive utili per lo svolgimento dell’attività di una determinata cellula)

La cellula dopo aver svolto la sua azione, espelle le scorie e l’anidride carbonica nel liquido interstiziale. Queste vengono raccolte dai vasi capillari venosi, dalle venule ed infine dalle vene per poi essere depurate.

La depurazione del sangue

Il sangue venoso ( carico di anidride carbonica e scorie) viene riportato al cuore nell’atrio destro, che tramite sistole e diastole, pompa il sangue con anidride carbonica verso i polmoni che tramite l’arteria polmonare. L’arteria polmonare, si ramifica in capillari polmonari che, giunti nei polmoni, cedono le molecole di anidride carbonica agli alveoli, in cambio di molecole ricche di ossigeno.  Il sangue purificato dai polmoni, verrà poi rimandato al cuore per essere rimesso in circolo ricco di ossigeno

*L’interstizio è lo spazio tra le cellule , formato da una soluzione acquosa/gelatinosa e permette gli scambi cellullari di nutrimento e scarto (anabolismo e catabolismo) 

Come si forma la cellulite?

E’  una manifestazione topografica della pelle, denominata anche:« PEFS Panniculopatia Edemato Fibro Sclerotica degenerativa»  che visivamente è caratterizzata da depressioni o introflessioni della cute. E’ frequente nella zona pelvica, nei fianchi, sui glutei e nelle cosce. E’ associata ad uno stato infiammatorio a livello interstiziale e inizia con deficit della microcircolazione in quanto i vasi capillari venosi e linfatici non riescono a riassorbire scorie e anidride carbonica. Questo rallentamento provoca una stasi/ristagno di liquidi che genera un’infiammazione intracellulare. Questa infiammazione viene riconosciuta dal sistema immunitario tramite i linfociti che vengono inviati nella zona interessata tramite edema. L’edema ricco di linfociti, responsabili del meccanismo di auto riparazione naturale del nostro corpo ,non riuscendo ad eliminare/risolvere il problema, attivano i fibroblasti a produrre delle fibre di collagene insolubile chiamate fibre intra-ipodermiche, per circoscrivere e ingabbiare il problema/infiammazione cellulare.

fibre di collagene insolubile intra-ipodermiche

Le fibre di collagene insolubile circoscrivono i liquidi di ristagno che generano l’infiammazione delle cellule per evitare che tale infiammazione si propaghi. Queste fibre sono le responsabili della cute a materasso in quanto trazionano il tessuto verso l’interno creando un’introflessione della cute.

NB : cellulite e pannicoli adiposi spesso sono correlati ma non dipendono l’uno dall’altra. La cellulite può presentarsi anche su un soggetto magro e normo peso e l’effetto a materasso è dovuto alle fibre intra- ipodermiche e non dalla presenza del grasso.

Quali sono le cause ?

le cause possono essere molteplici:

  • l’ereditarietà su difetti circolatori
  • stili di vita errati
  • cattiva alimentazione
  • fumo
  • assunzione di anti-concezionali per un periodo troppo prolungato

Conclusione:

Ci sono  molti modi di spiegare concetti e definizioni ma al consumatore finale piacciono brevi e chiare e queste lo sono quando anche il professionista ha capito fino in fondo la natura delle problematiche che va a trattare. Adotta questa spiegazione nelle tue consulenze, falla tua, ed ecco che sarai efficiente, efficace nelle proposte dei trattamenti più idonei a seconda dello stadio della cellulite,  ed eccellente nel tuo operato.

Buon lavoro e al prossimo articolo

By Miryam Mancin