Anti-age e l’utima era dell’invecchiamento

Quante volte guardandoci allo specchio ci chiediamo quale sia il segreto per avere una pelle perfetta, liscia e senza imperfezioni?

Le tendenze sull’invecchiamento stanno cambiando e prima di svelare nuove rivoluzioni sociali e culturali è utile conoscere quali sono i meccanismi base dell’invecchiamento..
Ricapitoliamo dall’A-B-C per orientarci.

L’epitelio è l’organo più esteso e ricopre tutto il nostro corpo, ha molteplici e fondamentali funzioni come quella sensoriale o di termoregolazione.
E’ la parte maggiormente esposta e funge da barriera protettiva contro agenti e stimoli di varia natura esterna.
Come la pelle si prende cura di noi facendo da mantello per proteggerci, è utile ricambiare imparando, per una maggior consapevolezza, come avviene il processo di invecchiamento al fine di contrastarlo e preservare l’integrità dell’epitelio più a lungo in buono stato.

Esistono principalmente due fattori che determinano l’invecchiamento:
  • fattore endogeno (determinato da condizioni interne).
  • fattore esogeno (determinato da condizioni esterne). 

Nel primo caso, parliamo di una causa fisiologica, dettata dal passare del tempo dove le cellule fibroblaste (deputate a produrre collagene ed elastina che apportano turgore e compattezza) iniziano ad invecchiare e a rigenerarsi sempre meno rallentando la loro attività. Questo fenomeno inizia dai 25/30 anni  in modo più o meno evidente a seconda del tipo di pelle per poi manifestarsi in modo evidente dopo i 40 anni di età , la pelle si assottiglia, diventa meno elastica e inizia a cedere.
I fattori endogeni difficili da controllare e contrastare, sono la causa della rassegnazione di molte donne sempre alla ricerca di prodotti innovativi.

Nell’ultimo periodo, però, i più famosi opinion leader del settore beauty, come Michelle Lee che scrive e  divulga nella rivista Allure, che vi è una maggiore consapevolezza del tempo che passa e una maggior accettazione, come se l’invecchiamento non fosse più da combattere ma da esaltare. Sarà la tendenza del 2019?

L’invecchiamento cutaneo precoce innescato da agenti esterni (esogeni),dipende da cattive abitudini e da uno stile di vita non corretto. Questi supportano la formazione di radicali liberi nocivi per la salute della nostra pelle come, ad esempio, il fumo o l’assunzione eccessiva di alcolici.
Questo fattore di invecchiamento è spesso accompagnato dal termine fotoindotto ed è causato da un’eccessiva esposizione solare ai raggi UV dando delle ripercussioni negative sul nostro tessuto epiteliale.
Quest’ultimo caso è l’unico che dobbiamo e possiamo rallentare con particolari accortezze.

Rimedi impeccabili?

Tutte le trainer della bellezza consigliano, una buona e costante beauty routine con prodotti dedicati allo skin-care efficaci. Un corretto stile di vita, costanza e piccole attenzioni quotidiane daranno i loro frutti.