Segreti di bellezza: la beauty routine autunnale

È arrivato l’autunno e con esso il momento adatto per coccolare la propria pelle dopo le fatiche dell’estate, preparandola per questi primi freddi.

La beauty routine autunnale è fondamentale per rigenerare la pelle dopo il processo di melanogenesi, cioè di produzione della melanina, il pigmento responsabile dell’imbrunimento estivo delle cellule epiteliali.

Per questa ragione è bene affidarsi alle mani di un’estetista professionista, che saprà consigliare trattamenti personalizzati in base alla tipologia di pelle: sceglierà prodotti efficaci, integrandoli con movimenti delicati ma efficienti, per ottenere risultati eccellenti.

In particolare la professionista preferirà prodotti a base alfa-idrossiacidi come l’acido citrico, glicolico e mendelico: ciascuno di questi è un ingrediente perfetto per un buon peeling, necessario per esfoliare le cellule morte della pelle donandole elasticità e luminosità. Ma quali sono i segreti di una beauty routine homemade, consigliata come complemento di un trattamento estetico più professionale?

Innanzitutto il latte detergente, che grazie alle sue proprietà emulsionanti preserva il film idrolipidico protettivo della pelle: tensioattiva lo sporco, così da permettere la rimozione dei residui che vengono a contatto ogni giorno con il nostro viso, ora sgrassato dal sebo senza però apparire disidratato.

Come complemento a questo prodotto è bene aggiungere un buon tonico. A seconda alla sua specifica composizione, il tonico può avere svariate funzioni (addolcente, astringente, decongestionante, purificante, rinfrescante o umettante) ma una base sempre e comunque acquosa, costituita da acqua distillata semplice oppure acque distillate aromatiche. Non è tutto, oltre alle coccole la pelle perfetta necessita anche dell’azione più “decisa” dello scrub.

Questa operazione di rimozione meccanica delle cellule morte va effettuata con un movimento delle mani ben preciso, che disegna piccoli cerchi verso l’alto: essendo questa la pratica la più “invasiva” della beauty routine è meglio effettuarla al massimo una volta alla settimana, per non irritare la pelle. Lo scrub “casalingo” a base di microgranuli e microsfere si differenzia molto da quello di tipo enzimatico dell’estetista, che esfolia la pelle nei suoi strati più profondi, ma è comunque preferibile non abusarne.

Un optional che consiglio sempre è la maschera di bellezza, da utilizzare nello stesso giorno prescelto per lo scrub domiciliare: serve anche questa a mantenere l’equilibrio del film idrolipidico, che se danneggiato costringe la pelle a secernere più grasso facendo comparire odiati brufoli e punti neri o comedoni. A seconda dei principi attivi che contiene, la sua azione sarà più o meno mirata.

Infine è il turno della crema, l’elemento più variabile e personale di tutto il processo, che differenzia la routine estetica autunnale da quella delle altre stagioni. La “crema autunnale” ha infatti una texture corposa per inspessire il film idrolipidico e proteggerci dai primi venti di gelo.